FAQ2018-07-26T16:51:57+00:00

FAQ.

COME FARE IL TEST/ COS’E’ IL TEST/ COME FUNZIONA

Online sul sito vitadna.com, in farmacia o presso alcune palestre autorizzate.
Il test è sicuro, non comporta nessun tipo di rischio, è pratico, veloce e non è invasivo.
Sì, evidenze scientifiche supportano l’analisi del DNA a scopo preventivo e conoscitivo del proprio essere.
Non necessariamente, ma sicuramente rifare il test dopo alcuni anni aiuta a comprendere se alcuni nuovi cibi oggi possono essere maggiormente assimilabili. vitaeDNA si impegna ad aggiornare costantemente la lista integrata con l’analisi dei propri test.
Test da sottoporre a persone aventi età superiore a 8 anni.
Una volta pronti i i risultati dei test, verrai subito avvisato tramite una email da parte di vitaeDNA nella quale sarà inviato un link per accedere nel proprio profilo personale all’interno del sito vitaedna.com dalla quale sarà possibile visualizzare o scaricare i risultati.
Le analisi vengono condotte nel laboratorio di genetica BMR genomics di Padova, laboratorio accreditato e certificato ISO 9001.
BMR Genomics è un laboratorio di analisi del DNA dell’Università di Padova dal 1997.
L’obbiettivo principale è offrire ai suoi utenti servizi di altissima qualità, creati e continuamente migliorati sulla base dei nuovi sviluppi della ricerca e della tecnologia nel settore della genomica, della genetica, della biologia molecolare, dell’informatica e della bioinformatica.
15 secondi ruotando il tampone nella parte interna delle guance.
Meno di un mese. Ci vorranno circa 3 settimane.
Una volta che il tampone prende contatto con superfici differenti da quella boccale utilizzata per il test, può esserci una contaminazione che altera il risultato. VitaeDNA si propone di inviare un nuovo kit con un costo agevolato.

Seguendo attentamente la procedura indicata sul sito/kit per prelevare il campione non c’è alcun rischio di contaminazione. Una volta eseguito il prelievo della saliva è necessario porre il tampone nell’apposito contenitore facendo attenzione a chiuderlo bene.

Il test è eseguibile da chiunque a prescindere dalla dieta e dalle scelte alimentari personalmente seguite.

La genetica è la base del nostro essere. Grazie al test è possibile conoscere a che tipo di allenamento la genetica ci predispone. Questo è un dato fondamentale per poter ottenere il massimo dalle nostre capacità e migliorare la performance sportiva.

Eseguire il test durante un percorso nutrizionale è il miglior modo per ottenere ottimi risultati. Il test permette di conoscere quali alimenti sono personalmente più appropriati perciò risulta una guida utile nella scelta degli alimenti.

Il DNA è contenuto in tutte le cellule dell’organismo dell’individuo. La saliva contiene molte cellule morte che al loro interno contengono il materiale genetico o DNA.

Si, attraverso l’analisi dei polimorfismi verrano messe a disposizione le possibilità di incorrere alle più comuni patologie (diabete, patologie cardiovascolari, obesità, osteoporosi).

Tutti i polimorfismi dicono come dovrebbe vivere l’individuo (nutrirsi, dormire e allenarsi) al fine di limitare i fisiologici processi di invecchiamento a cui è sottoposto. Conoscendo i polimorfismi si possono trovare i fattori di rischio ai quali il soggetto è predisposto e limitarli attraverso la corretta nutrizione.

Eseguire il test in gravidanza non comporta nessun rischio. È da tenere presente che il test eseguito dalla madre vale per la madre e non per il bambino. Se si vogliono conoscere informazioni sul neonato bisogna attendere la sua nascita ed eseguire successivamente il test.
Se si sceglie il pacchetto dimagrimento vitaeDNA, o ancora meglio sport, e si seguono i consigli dei nostri specialisti, ci saranno miglioramenti già dalla terza settimana! I nostri consigli nutrizionali e di allenamento sono alla portata di tutti!

DOMANDE SPECIFICHE DI CATEGORIA E ALIMENTAZIONE

La nutrigenetica è un ramo della biologia che studia le interazioni che intercorrono tra genetica e nutrizione. In particolare studia come i diversi polimorfismi possono modulare la risposta dell’organismo postuma all’ingestione di un determinato cibo.
Ad esempio:
Ci sono soggetti che possiedono dei polimorfismi al citocromo CYP1A2.
Chi presenta il polimorfismo g.-3860G>A presenta una diminuita metabolizzazione della caffeina rispetto a chi ha il polimorfismo -163 C>A che presenta un’aumentata attività.
Genetica e alimentazione si incontrano in modo bidirezionale.
I geni influenzano i comportamenti alimentari attraverso la nostra percezione del gusto, attraverso i nostri ritmi circadiani ormonali anch’essi dipendenti dai geni.
In base ai tuoi geni puoi stilare un piano alimentare su misura in quanto attraverso la conoscenza delle differenze genotipiche interindividuali si arriva a capire quali possono essere i cibi e i supplementi ideali per limitare il fisiologico decadimento organico.
Il parkinson, o il suo rischio attraverso la genetica viene tradotto in base ai polimorfismi inerenti alla capacità antiossidante (SOD), al rischio di alti livelli di omocisteina (MTHFR E CBS) e alla quantità di citochine proinfiammatorie (IL-6, IL-1). Tutti questi polimorfismi sono direttamente correlati con maggiore stato infiammarorio con degenerazione del sistema nervoso centrale.
Per quanto riguarda il diabete i polimorfismi studiati sono il TCFL7, il PPARalfa e il PPARgamma i quali sono correlati ai livelli di glicemia e dunque al rischio di diabete.
Se si vuole dimagrire si consiglia di acquistare il pacchetto 2 o 3 che comprendono dieta redatta dai nostri specialisti e allenamento specifico.
Con il kit salute potrai venire a conoscenza dei tuoi geni. Questo è indispensabile ma non sufficiente per dimagrire in quanto c’è bisogno di associare una dieta su misura fatta dai nostri nutrizionisti capaci di tradurre i risultati del test in un piano alimentare concreto.
I polimorfismi sono le differenze del nostro DNA che ci rendono unici. Sono delle piccole variazioni che riguardano una singola base del DNA. Questo cambiamento determina una variazione nella funzionalità di un enzima o nella struttura di una proteina che influenza una via metabolica
Certe variazioni del DNA (polimorfismi) sono associate ad un alterato funzionamento di alcune vie metaboliche che predispone di conseguenza a certe malattie. Ciò non significa che necessariamente si manifestino queste malattie ed è per questo che è importante prevenirle attraverso la conoscenza dei polimorfismi che ti aiutano a cambiare e migliorare le tue abitudini in linea con le necessità del tuo DNA.
No, i polimorfismi si mantengono per tutta la vita e ci caratterizzano.

PACCHETTI E KIT/ DIETA/ SCHEDE ESERCIZI

Con il pacchetto salute si offre l’analisi genetica di chi esegue il test. Con il pacchetto dimagrimento si offre l’analisi genetica di chi esegue il test e una dieta personalizzata basata sui geni analizzati. Con il pacchetto sport si offre l’analisi genetica di chi esegue il test, una dieta personalizzata basata sui geni analizzati e un piano d’allenamento adeguato alla genetica personale e al tipo di muscolo.
Il pacchetto dieta non ha necessariamente lo scopo di dimagrire ma di sfruttare al meglio le conoscenze sulla nostra genetica al fine di raggiungere un’ottimale composizione corporea e un equilibrio psicofisico.
No, ci sono diversi fattori che determinano l’intolleranza al lattosio e una buona salute intestinale permette di avere la flora batterica giusta per digerire il lattosio.
Altre cause determinano l’intolleranza al lattosio, in primis una scarsa salute intestinale.
Grazie al pacchetto sport ti verrà proposto un allenamento su misura secondo i risultati del test genetico, potrai così minimizzare lo stress derivante dall’allenamento.
Ogni individuo è nato con delle particolari predisposizioni a certi tipi di sport piuttosto che ad altri.
È stato visto che i soggetti con delle varianti RR del gene ACTN3 e con la variante D/D del gene ACE, sono molto più predisposti a sport di forza e potenza piuttosto che a performance di resistenza.
Questo consente, attraverso i geni, di sfruttare al massimo le potenzialità del tuo corpo.

La dieta durerà 8 settimane totali.

Si consiglia di perseguire per almeno 2/3 mesi a seconda della frequenza di allenamento.

L’intolleranza o sensibilità al glutine è un fenomeno multifattoriale. La maggior parte della popolazione presenta un intestino permeabile che non gli consente di digerire in modo fisiologico determinati alimenti. Il glutine il lattosio e la caseina fanno parte di quelle molecole che non vengono facilmente scomposte nel caso di una funzionalità intestinale non ottimale. Si consiglia di richiedere una dieta dal nutrizionista vitaeDNA.

Nel caso che si scelga il pacchetto 2 (geni + dieta) si consiglia di seguire esclusivamente lo schema alimentare dato dal nutrizionista, in caso contrario si possono consumare anche alimenti non presenti nel test.

Gli alimenti con risultato dal 40 al 60 si possono consumare in modo discontinuo dalle 3 alle 5 volte a settimana.

Gli alimenti con risultato da 0 a 40 dalle 2 alle 3 si possono consumare in modo discontinuo dalle 2 alle 3 volte a settimana, mentre si sconsigliano gli alimenti con risultato al di sotto dello 0.

In un piano nutrizionale classico, le linee guida consentono uno sfizio una volta a settimana.

Certamente, non c’è nessuna controindicazione.

Il test potrebbe aiutarti dandoti delle informazioni in più su:

  • Quali sono gli alimenti che dovresti consumare.
  • Quali sono i supplementi più adatti a te.
  • In quale orario della giornata dovresti preferire i carboidrati.
  • Quanto abbondante deve essere la tua colazione.
  • I substrati energetici da preferire tra carboidrati e grassi.
  • Misure precauzionali al fine di limitare l’avvento di possibili patologie al quale sei geneticamente predisposto.

Ogni test è unico e collegato al soggetto che ha donato la saliva.

vitaeDNA è sempre in evoluzione per trovare sempre più correlazioni tra i tuoi geni e i cibi da consumare. Dal momento che si tiene conto anche della modulazione EPIGENETICA della quale l’analisi non risulta ancora disponibile, al fine di evitare un adattamento agli stessi cibi, è consigliato di eliminare i cibi sconsigliati per un periodo minimo di 6 mesi.

Dopo tale periodo si ripotranno reintrodurre gradualmente.

vitaeDNA è sempre in evoluzione per trovare sempre più correlazioni tra i tuoi geni e i cibi da consumare. Dal momento che si tiene conto anche della modulazione EPIGENETICA della quale l’analisi non risulta ancora disponibile, al fine di evitare un adattamento agli stessi cibi, è consigliato di eliminare i cibi sconsigliati per un periodo minimo di 6 mesi.

Dopo tale periodo di che si ripotranno rintrodurre gradualmente.

LOGISTICA

Il pacco rimarrà in deposito presso la sede SDA più vicina alla tua città per 3 giorni, termine ultimo per il ritiro manuale presso la sede. Se il pacco non verrà ritirato antro tale data la spedizione sarà annullata.
Prenotando il ritiro del campione attraverso il profilo personale creato sul sito vitaeDNA accedendo con le proprie credenziali.

No l’importante è far trascorrere all’aria il tampone per qualche minuto dopo il prelievo della saliva, in modo tale da evitare possibili formazioni di muffe. Si sigilla il tampone all’interno della provetta e si organizza in ritiro del campione nel più breve tempo possibile.